Alla scoperta dei ghepardi della neve nell’Asia Centrale


Al Cheetah Conservation Fund, in Namibia esiste una riserva di 7 mila ettari, proprio in questo posto Laurie Marker, in collaborazione con il suo team di ricercatore internazionali vi farà da guida nel centro di ricerche che è anche la loro casa. Il Time Magazine ha inserito proprio questa persona, per la sua caparbia volontà di salvare i ghepardi dall’estinzione.

Tuffandovi in questa esperienza sarete un volontario a tutti gli effetti, collaborando dalle 8 del mattino alle sera.

I vostri compiti saranno contare gli animali della riserva, accudire i cuccioli, catalogare dati e foto. Lingua ufficiale della riserva? L’inglese! Con Earthwatch, ente no profit per la tutela dell’ambiente, si va anche in Kenua per proteggere elefanti e leoni, alle isole vergini per conservare i fondali marini e alle Bahamas per monitorare delfini e balene.

Il Cheeat Conservation si trova a tre ore di macchina dalla capitale Windhoek, sarete ospitati nel campo dove si dorme in due nei rondavel, le tradizionali abitazioni circolari. Cucina e bagni sono in comune, i contro di un’avventura di questo tipo sono la poca intimità, il forte caldo che nel pomeriggio può essere insopportabile e gli insetti.

Post correlati

  • Nessuno

Sottoscrivi RSS dei commenti

Non ci sono commenti per questo post

Perfavore, scrivi qualcosa per rilasciare il commento

* Campi obbligatori

Privacy Policy - Racconti di viaggi dal mondo