Lubiana


Lubiana o Ljubljiana è la capitale della Slovenia. Si trova nel cuore della Slovenia, ad una altitudine di quasi 300 metri, ha una posizione strategica in quanto si trova fra Austria e Ungheria, ma anche vicino Italia e Croazia. Il nome proviene dal latino “Aluviana”, inondazione, ma sull’etimologia di Lubiana ci sono molte teorie.

Il clima sloveno è continentale, mesi invernali rigidi e estati calde, ma non “bollenti”; le precipitazioni sono frequenti fra settembre e novembre.

La Slovenia è nella zona dell’Euro, quindi non avremo bisogno di cambiare la nostra moneta: il “tallero sloveno” è uscito dal commercio il primo gennaio 2007.
La lingua ufficiale è lo sloveno, però è possibile trovare, nelle vicinanze dei confini, tracce di Italiano e Ungherese; la religione ufficiale della Slovenia è quella Cattolica, ma ci sono minoranze musulmane e ortodosse.

Arrivare a Lubiana è molto facile, dall’Italia infatti basta imboccare l’autostrada Venezia-Trieste e prendere l’uscita “Confine di Fernetti”; non ci sono collegamenti aerei fra Italia e Slovenia, se arrivate da fuori Italia potrete comunque usufruire dell’Aeroporto Jože Pučnik di Lubiana.
Sconsigliamo il treno, dato che per la tratta Venezia-Lubiana, si impiegano ben 5 ore, a causa dei controlli della polizia del confine.

Fra le attrazioni di Lubiana c’è senza dubbio la cultura. Splendida città d’arte, la “Città Vecchia” conserva tutti gli edifici del periodo barocco, splendide le chiese e lo stato di conservazione di alcuni ponti.
Sulle rive del fiume Lubiana, che attraversa la città, possiamo vedere il Municipio, il Museo Nazionale, con oggetti che risalgono anche alla preistoria, il Museo Municipale e il Museo d’Arte Moderna, forse il più famoso, grazie alla mostra Biennale Internazionale di Arti Grafiche, che si svolge ogni 2 anni a Lubiana.
In città potremo ammirare lo stemma del Drago, vero e proprio simbolo della città slovena, specie nella Torre del Castello che domina Lubiana.
Per gli amanti dello shopping, Lubiana è una città che offre molteplici possibilità: dai piccoli negozi, con souvenir e articoli manifatturieri, ai centri commerciali, il più avveniristico il BTC, con oltre 100 marche d’alta moda e non solo. Ma da non perdere il mercato della Domenica, che si svolge vicino il fiume Lubiana, il “Mercatino delle Pulci”.

La cucina slovena, è un esempio di buoni piatti a prezzi medio bassi. I piatti principali sono le zuppe, spesso a base di funghi, o la più conosciuta la “Zuppa d’orzo”. Gli sloveni amano pranzare con secondi piatti a base di cinghiale, maiale o capretto; il pesce fresco non sempre è disponibile, ma gamberi e trote sono molto utilizzati nella cucina slovena.
Fra i dolci, gli “strudel” e quelli a base di ricotta i più consumati, insieme alla “Potica”, pasta ripiena con noci,uvetta,ricotta e varie erbe.

Ma anche il vino non è da meno. Infatti ottima scelta e ottima qualità di vini sloveni, fra cui spiccano i bianchi, come i pinot e gli chardonnay, mentre famoso il “Cvicek”, dal basso tasso alcolico; con i vini rossi aumenta la gradazione.

Post correlati

Sottoscrivi RSS dei commenti

Non ci sono commenti per questo post

Perfavore, scrivi qualcosa per rilasciare il commento

* Campi obbligatori

Privacy Policy - Racconti di viaggi dal mondo