Cassis e le Calanques


Cassis è uno spendido comune francese, situato nella regione  di Provenza-Alpi-Costa Azzurra, di 8.000 abitanti circa. Fa parte del dipartimento delle Bocche del Rodano, nell’arrondissement di Marsiglia, che si trova a poco meno di 30 km da Cassis.

L’aeroporto internazionale Marseille-Provence dista pochi chilometri da Cassis, e ci permette di raggiungere la cittadina in poco tempo. Inoltre è possibile arrivare a Cassis anche con il treno, fermandosi alla Stazione di Cassis, ma anche alla Stazione di Marsiglia Saint-Charles e poi prendere un navetta bus per Cassis.

Cassis è un piccolo borgo rurale di pescatori che offre un misto fra la cultura mediterranea e quella tipicamente provenzale.
Il clima mediterraneo ci consiglia di visitare Cassis nei mesi primaverili, come aprile e maggio, ma anche durante giugno e settembre: per avere più tranquillità infatti, è meglio evitare agosto e luglio, quando il caldo e l’affluenza turistica possono essere un intralcio.

Gustare della sana e buona cucina francese, può essere anche questo uno scopo per un viaggio a Cassis: infatti la cucina della zona marsigliese, offre splendidi piatti, spesso con pesce fresco, con influenze mediterranee e nordafricane. Infatti sarà molto facile trovare nei ristoranti cittadini, il piatto sovrano della cucina araba: il couscous di pesce.

Ma non solo, la conosciutissima bouillabaisse, ossia una zuppa di pesce particolare della zona marsigliese, è uno dei piatti più celebre della cucina francese.

Tradizionale è l’evento di Cassis: ogni Natale, viene organizzato il “Mercato di Natale della Provenza“, che occupa il centro di Cassis. Inoltre, sempre a Natale, vengono allestiti presepi in tutti luoghi pubblici, e la mattina di Natale viene organizzato ormai da tanti anni, il “Concerto di Natale”, dove vengono cantati tutte le più belle canzoni natalizie.

Fra le altre feste tradizionali, citiamo la “Festa del Vino e della Vendemmia di Cassis“, che si svolge durante la vendemmia agli inizi di settembre e la “Festa dei Pescatori del Mare“, che dedica gli ultimi due giorni alla fine di giugno, al mare e alla pesca.

Ma senza dubbio l’attrazione principale che porta migliaia e migliaia di turisti nella cittadina di Cassis, sono le meravigliose “Calanques”.

Si tratta di un massiccio calcareo che arriva sino al livello del mare, lungo 20 km circa che costeggia i comuni di Cassis e Marsiglia. Questa scogliera può arrivare anche ai 400 metri di altezza per poi spiovere a picco sulle meravigliose acque turchesi del Mar Mediterraneo.

Queste scogliere frastagliate offrono un panorama stupendo ma non solo: alcune, con l’erosione, hanno formato delle vere e proprie cavità rocciose, delle calette molto amate da chi visita le Calanques sul livello del mare. Ma le Calanques “ospitano” una particolare flora e fauna che è protetta, e patrimonio naturale inestimabile. Almeno 138 specie di animali e di vegetali protette, con alcuni esemplari che non esistono in nessun’altra parte al mondo.

E’ meraviglioso passeggiare in alto, sulle Calanques, per poi osservare una vista splendida.

Sia da Cassis che da Marsiglia è possibile effettuare escursione in barca per fare un giro delle calette delle Calanques.

Post correlati

Sottoscrivi RSS dei commenti

Non ci sono commenti per questo post

Perfavore, scrivi qualcosa per rilasciare il commento

* Campi obbligatori

Privacy Policy - Racconti di viaggi dal mondo