La terra di Burns: Alloway


Qui, dove Robert Burns nacque, nel 1759, e trascorse i primi anni della sua vita, è istituito il Land o Burns Centre. Considerato oggi il poeta nazionale della Scozia e uno dei massimi esponenti della poesia britannica del sec XVIII, Burns riscosse notevoli consensi nei circoli letterari di Edimburgo.

Ma non rinnegò mai le sue radici contadine, legate alla costa occidentale, e solo nell’ultimo periodo della sua breve esistenza abbandonò la vita dell’agricoltore per impiegarsi come ispettore del dazio.

Al pari di tanti grandi artisti, Burns venne apprezzato a pieno solo dopo la sua scomparsa, ma la sua fama fu poi immensa e non solo in Scozia. Oggi centinaia di Associazioni con il suo nome sparse in tutto il mondo celebrano l’anniversario della nascita del poeta (26 gennaio) rievocando le popolarissime composizioni dello scrittore.

Di fronte al centro si trovano i ruderi della kirk, la chiesa, dove è sepolto il padre di Burns. L’edificio era già in rovina ai tempi del poeta, e fu proprio li che al contadino Tam, protagonista del poemetto Tam o Shanter, capitò di scorgere demoni e streghe.

Il rustico Burns Cottage, dove nacque il poeta fu costruito dal padre nel 1730, ben conservato esempio di architettura rurale, il cottage è un tipico but and ben con la cucina nella parte davanti della casa e le stanze sul retro. L’annesso museo raccoglie ricordi legati alla famiglia e alle opere letterarie dello scrittore.

Post correlati

Sottoscrivi RSS dei commenti

Non ci sono commenti per questo post

Perfavore, scrivi qualcosa per rilasciare il commento

* Campi obbligatori

Privacy Policy - Racconti di viaggi dal mondo