Alicante


Alicante si trova in Spagna, sorge sulla rinomata Costa Blanca, di fronte al Mar Mediterraneo. E’ capoluogo della provincia della “Comunidad Valenciana“, la regione autonoma di Valencia.

Si estende per una superficie di 200 km², l’economia della provincia alicantina si basa principalmente sul turismo, sull’industria alimentare e tessile.

La città di Alicante, inoltre, è rinomata per l’importanza strategica del suo porto, uno dei più importanti della Spagna Mediterranea. Il clima ovviamente è mediterraneo, quindi escludendo il periodo invernale, seppur non freddissimo, si può visitare Alicante durante tutti gli altri mesi dell’anno.

Arrivare ad Alicante è semplice: ci si può arrivare via mare, grazie allo splendido porto, via aereo grazie all’Aeroporto Internazionale di Alicante; è possibile inoltre, andare nelle Isole Baleari prendendo un traghetto che parte proprio da Alicante.

Per muoversi senza problemi, la città di Alicante offre un ottimo servizio, a pagamento, di Tram e Bus, molto efficiente; per visitare il centro di Alicante comunque è possibile farlo a piedi, non è troppo vasto e si può apprezzare meglio tutti gli aspetti della vita degli alicantini.

La splendida movida notturna, in particolar modo nella zona della città vecchia, denominata El Barrio, rende Alicante una città interessante anche per il divertimento notturno, particolarmente amato dai tantissimi studenti stranieri facenti parte dell’Erasmus che studiano all’Università di Alicante.

Ma la zona più frequentata dai giovani alicantini è senza dubbio quella fra l’Explanada ed Alfondo El Sabio, dove possiamo trovare numerosi pub, discoteche e ristoranti dove poter gustare le specialità della cucina spagnola.

Fra le specialità della cucina alicantina, da non perdere sicuramente il “riso all’alicantina“, con pollo,frutti di mare e condito con pepe in polvere. Il riso è uno degli ingredienti più usati della cucina della Regione Valenciana.
Ma oltre al riso, gli alicantini hanno come loro piatto forte il pesce: infatti sono rinomati i “salazones“, pesce sotto sale, polipo,acciughe e merluzzo e le uova di tonno, chiamate “mojama“.

Ma Alicante non è solo mare e divertimento. Infatti la città spagnola è anche molto interessante dal punto di vista culturale e dei monumenti.
Infatti ad Alicante è possibile parlare ben 4 lingue, la lingua ufficiale è lo Spagnolo, conosciuto come Castigliano, ma si parla anche correttamente alcuni “dialetti” spagnoli come il Catalano, il Basco e il Galiziano.

La Cattedrale di San Nicola di Bari è uno dei più rappresentativi esempi di arte barocca in Spagna, a differenza della Chiesta di Santa Maria che fu costruita sulle fondamenta di una moschea araba, con un particolare stile gotico.
Inoltre sono da visitare i più importanti musei della città di Alicante, come il Museo Arqueológico Provincial, definito nel 2004 Museo Europeo dell’Anno, e la collezione di belle arti presente al Museo de Bellas Artes Gravina.

Consigliamo, per una vista straordinaria, la passeggiata del “Paseo de la Explanada”, attorniato da palme e costruito con una pavimentazione in marmo rosso di Alicante.

Da non perdere la Festa di “Les Fogueres de Sant Joan”: ogni anno, a fine giugno, vengono creati decine di monumenti, costruiti in legno e cartapesta che la sera del 24 giugno vengono bruciati al termine di uno spettacolo di fuochi artificiali.

Foto di Doro y el mundo (http://www.flickr.com/photos/45746119@N00/)

Post correlati

Sottoscrivi RSS dei commenti

Non ci sono commenti per questo post

Perfavore, scrivi qualcosa per rilasciare il commento

* Campi obbligatori

Privacy Policy - Racconti di viaggi dal mondo