Costa Brava: turismo e storia in Catalogna


La Costa Brava è quella porzione di territorio della Regione della Catalogna, in Spagna, che si affaccia sul Mar Mediterraneo.

E’ possibile raggiungere la Costa Brava via aria: infatti potremmo atterrare sia all’Aeroporto Internazionale Barcellona El Prat, sia dall”Aeroporto di Girona-Costa Brava. Numerosi i porti turistici che permettono di apprezzare il fondale del Mar Mediterraneo e che collegano le varie cittadine della Costa Brava.

Le città più importanti della Costa Brava sono Portbou, Cadaqués, Palafrugell, Palamós, Tossa de Mar, Lloret de Mar e Blanes.

Portbou  la cittadina più a nord, è molto importante come nodo ferroviario: dalla stazione di Portbou passano moltissimi treni che trasportano principalmente turisti in viaggio nella Costa Brava, ma sono comunque molto importanti i collegamenti commerciali con la stazione di Portbou.
Il nome deriva dallo spagnolo “bou” letteralmente significa peschereccio, in catalano. Da ciò possiamo capire che la città di Porbou era un porto dove molti pescherecci sostavano durante l’anno.
Da visitare le stupende spiagge, fra cui “Les Tres Platjetes”, le 3 spiaggette.

Cadaqués, si trova nella provincia di Girona, è la città più “isolata” a causa della sua posizione sulle montagne del Cap de Creus.
E’ un paese che basa la sua economia principalmente sul turismo, che è presente tutto l’anno, grazie allo splendido clima mite che è presente in Costa Brava.
Forse a causa di questa sua posizione un po’ “impervia”, molti artisti si soffermarono in questo borgo, per esempio Salvador Dalì, Pablo Picasso e Federico Garcìa Lorca.
Da visitare il Museu More d’Art Grafic Europeu, che raccoglie molte opere europee, e il museo che espone principalmente paesaggi della zona di Cadaquès, il Museu d’Art .

Palafrugell è principalmente un centro industriale nel Nord della Spagna, nella provincia di Girona. E’ un comune abbastanza popoloso, con circa 20mila abitanti, che ha molti luoghi d’interesse nelle zone limitrofe, per esempio gli amanti del mare e delle spiagge, possono visitare Calella de Palafrugell e Tamariu.
Bellissime le rocce di Fornells e Aiguablava, rosse in vicinanza del mare e più su cambiano colore diventando violacee.

Palamós si trova nel cuore della Costa Brava, è un comune pieno di storia, infatti sono numerosi i reperti archeologici che possiamo visitare a Palamòs; ma non solo, infatti è possibile visitare monumenti come alcuni castelli medievali, come quello di Sant Esteve.

Tossa de Mar è un piccolo comune che sorge su uno dei promontori della Costa Brava. Oggi è un elegante centro balneare, affollato dai turisti specialmente in periodo estivo.

Lloret de Mar è forse una delle più conosciute località balneari spagnole. Le sue spiagge affollate e la vita notturna di Lloret de Mar la rende una delle mete più frequentate dai giovani europei non solo d’estate, ma anche in primavera.

Blanes è l’ultimo comune della Costa Brava, da Nord a Sud, viene chiamata “la Porta della Costa Brava”. Forse le spiagge non saranno particolarmente straordinarie, ma il mare pulito e limpido delle spiagge di Blanes e Sabadell, ha portato un premio come “Bandiera Blu” della Comunità Europea. Assolutamente da non perdere due fra i giardini botanici più belli d’Europa, il “Pinya Rosa ” e il “Mar i Murta”.

Post correlati

Sottoscrivi RSS dei commenti

Non ci sono commenti per questo post

Perfavore, scrivi qualcosa per rilasciare il commento

* Campi obbligatori

Privacy Policy - Racconti di viaggi dal mondo