Costa do Sol: Andalusia da scoprire


La Costa do Sol, la Costa del Sole, è la regione che si affaccia sul Mar Mediterraneo, fa parte della provincia di Malaga.
Si estende da Almeria a Tarrifa, per più di 150 km della regione dell’Andalusia.

L’Aeroporto Internazionale di Malaga Pablo Ruiz Picasso collega le principali località europee alla Costa del Sol, inoltre è possibile atterrare all’Aeroporto di Almeria, all’Aeroporto Granada SP e all’Aeroporto Gibilterra Gibraltar.

Le città più importanti della Costa do Sol sono Almeria, Marbella, Torremolinos, Malaga e Gibilterra.

Malaga è una città in espansione, il suo Porto Turistico è fra i più rinomati fra quelli spagnoli; fu il luogo di nascita dell’artista Pablo Picasso, a cui è anche dedicato Aeroporto Internazionale di Malaga.
Da non perdere assolutamente, le visite alla casa di Picasso, il Museo Picasso, le rovine del Teatro Romano, l’Alcazaba, un forte musulmano situato sulla collina di Gibralfaro, che domina la città di Malaga.
Fra gli eventi da non perdere, la Gran Fiesta del Verano, la Grande Festa dell’Estate, che raccoglie milioni di turisti nel mese di Agosto, che si conclude il 20 agosto con uno spettacolo pirotecnico.

La città di Almeria si fregia di aver uno dei porti commerciali più serviti dell’intera Spagna: sulle navi che circolano nell’area del porto di Almeria, possiamo trovare per esempio i minerali estratti dalle Miniere della Sierra, o piuttosto l’uva che viene coltivata nell’entroterra della Costa del Sol, tutto pronto per essere esportato in Europa principalmente.
Da visitare senza dubbio il Museo di Almeria, che contiene numerosi reperti archeologici, la Cattedrale e l’Alcazaba di Almeria.

Marbella si trova fra Malaga e Gibilterra, è una delle città più importanti e rinomate per la sua zona balneare, fra le più belle della Costa del Sol.
Il nome deriva dall’Arabo Marbil-La, data la conquista degli islamici di Marbella, che tennero la città fino al 1485, quando gli spagnoli riconquistarono Marbella.
Tantissimi pub, ristoranti e bar animano la vita notturna di Marbella durante l’estate, mentre in inverno Marbella viene affollata dagli amanti del Golf, sport molto praticato da queste parti.

Torremolinos è una città turistica, infatti è numerosa la presenza di alberghi nelle vie principali. Si divide in due zone, la zona Alta contenente il Centro Storico di Torremolinos, e la zona Bassa, dove si nota lo splendido paesaggio del lungomare.
Bellissime e affollatissime le sue spiagge, fra cui quella di Bajondillo; di notte la città diventa una vera e propria località giovanile, con pub e discoteche aperti fino a tarda notte.

Gibilterra fa parte del Regno Unito, ma è un territorio d’oltremare, quindi distaccato dalla patria britannica. Infatti nonostante si trovi nella costa meridionale della Spagna, ha sempre fatto parte del Regno Unito. La sua strategica posizione, a stretto contatto con l’Africa, ne rese un punto di passaggio molto importante fra ‘800 e ‘900.
La lingua parlata è l’inglese, seguito dallo spagnolo e dall’arabo, parlato da una piccola parte di abitati di Gibilterra: ma sta spopolando un “dialetto”, lo LLanito, un misto di inglese e dialetti andalusi, molto conosciuto e parlato da tutti gli abitanti di questa zona.
Il turismo ma sopratutto la finanza offshore sono le fonti di guadagno dell’economia di Gibilterra, infatti la Spagna si è spesso lamentata della funzione delle banche di Gibilterra, che secondo gli spagnoli sono usate per evadere il fisco o riciclare denaro poco lecito.
Da visitare sicuramente il “Castello Moresco” segno della presenza dei Mori nel 700 d.C. e la famosa “Rocca di Gibilterra”, una splendida montagna alta soli 426 metri, ma dalla forma senza dubbio particolare.

Post correlati

Sottoscrivi RSS dei commenti

Non ci sono commenti per questo post

Perfavore, scrivi qualcosa per rilasciare il commento

* Campi obbligatori

Privacy Policy - Racconti di viaggi dal mondo