La Turchia e i suoi mari…


La Turchia è una nazione a “cavallo” fra Europa e Asia, con Istanbul che si trova sullo stretto del Bosforo, che separa proprio l’Asia dall’Europa.

Un’ampia scelta di mari e coste che favorisce l’afflusso di turismo nelle zone balneari della Turchia, infatti la Turchia ha ben 8400 km di costa, offrendo varie tipologie di spiagge, dalle sabbiose a quelle rocciose.

Il clima sulla costa è mediterraneo, dai tratti continentali, grazie alla presenza di numerose catene montuose: ciò comporta estati molto calde, afose, con inverni freddi ma non rigidi e pieni di precipitazioni.

La Lingua Ufficiale è il Turco, ma è possibile trovare minoranze di greco, armeno, arabo e curdo.
La moneta ufficiale in Turchia è la Nuova Lira Turca, un Euro corrisponde a  2.1779 Nuova Lira Turca, quindi una Nuova Lira Turca corrisponde a 0.46 cent di Euro.

La Turchia è bagnata in 3 parti del suo territorio dal mare: a Nord il Mar Nero, a Ovest il Mar Egeo e a Sud il Mar Mediterraneo.

La zona Nord, quella bagnata dal Mar Nero, forse è la meno visitata. Il clima continentale, con le sue numerose precipitazioni, ha favorito la crescita di pini, creando una meravigliosa distesa di pinete verdi, offrendo un panorama stupendo.
Le spiagge, poco frequentate, sembrano quasi incontaminate, a pochi chilometri dal ponte sul Bosforo possiamo trovare già le prime spiagge, fra cui quella conosciuta di Sile.
Innumerevoli porti e spiagge, Sinop, Samsun e Trabzon, i più conosciuti, sono anche cittadine interessanti da visitare.
In queste zone infatti, possiamo trovare tantissimi luoghi d’interesse, come il Monastero di Sumela, senza dubbio fra i monumenti d’origine bizantina più importante della cultura Bizantina, in basso cappelle e cortili che completano la visita al monastero.
Da visitare le cittadine, un po più all’interno, di Safranbolu, Kastamonu e Yakakent, dove possiamo trovare numerosi musei e reperti archeologici.

Ad Ovest, la Turchia è bagnata dal Mar Egeo. Questa è la zona più influenzata dalle ragioni turistiche, forse perdendo la naturalezza dei paesaggi a favore del ricavo economico.
Potremmo dividere la costa in due parti, la zona meno conosciuta, più tranquilla, dove passare una vacanza in piena rilassatezza, che consiste nella zona delle isolette di fronte la costa turca, la più bella è l’Isola di Bozcaada; in alternativa per questo tipo di vacanza rilassante, consigliamo la costa delle penisola di Dilek.
Oppure, per i giovani, che amano divertirsi in spiaggia, anche fino a tarda sera, senza dubbio è la zona di Bodrum, con spiagge affollatissime e divertimento notturno che si chiude ad ora tarda, con alcune discoteche presenti anche sulle spiagge di Bodrum.
Senza dubbio la porzione di costa del Mar Egeo è anche la zona più interessante per reperti e luoghi da vedere: consigliamo di visitare i luoghi antichi di Troia ed Efeso, pieni di reperti delle civiltà antiche, insieme a Pergamo, oggi Bergama, dove troviamo la bellissima Acropoli di Pergamo.

Anche la costa Mediterranea ha subito nel corso degli ultimi anni una corsa alla costruzione immobiliare senza precedenti, mantenendo comunque una connotazione naturale. Le spiagge chiare e le acque turchesi fanno di questa zona una vera e propria località paradisiaca, anche se nei periodi di punta estivi è molto affollata.
La città di Marmaris ha un porto, meta delle principali rotte di crociere europee, ma non ha spiagge, per quelle dovremo spostarci nella penisola di Hisarönü.
Marmaris è conosciuta dai giovani per la sua vita notturna sfrenata, come un po’ Bodrum nella zona del Mar Egeo.
La zona Mediterranea è anche ricca di luoghi termali, come le terme di Sultaniye, nella zona di Cauno, spiagge splendide sono presenti un po più a sud, fra Dalyan e Iztuzu.
Risalendo la costa, le cittadine di Fethiye e Kas offrono spiagge enormi e sabbiose, come quella di Patara che è una delle più grandi della Turchia, con i suoi 20 km di lunghezza.
Da visitare la splendida spiaggia di Olympos, nella zona di Antalya; altri luoghi che consigliamo per il turismo “marino” sono le rocce delle Grotte del Paradiso e dell’Inferno,nella zona di Silifke, e la spiaggia di Kizkalesi.
Ottime per lo shopping, le destinazioni di Adana e Antalya, le città più “moderne” della zona mediterranea turca.

Post correlati

Sottoscrivi RSS dei commenti

Non ci sono commenti per questo post

Perfavore, scrivi qualcosa per rilasciare il commento

* Campi obbligatori

Privacy Policy - Racconti di viaggi dal mondo