Rodi


L’Isola di Rodi, è la più grande isola dell’arcipelago del Dodecanneso, nel Mar Egeo, facente parte della Grecia. Appartiene alla regione dell’Egeo Meridionale,   la capitale dell’Isola è proprio la città di Rodi.

Possiamo raggiungere questa bella isola grazie all’Aeroporto Internazionale di Rodi Diagoras, che dista meno di 20 km dal centro cittadino di Rodi, raggiungibile con bus e taxi.
In alternativa, si può arrivare via mare, partendo dai principali porti della Grecia, arrivando al Porto di Rodi.

L’Isola è di Rodi è piena di storia: tantissime le popolazioni che si sono succedute su questa isola, dai Micenei, che portarono i primi rudimenti di cultura, per poi passando alle dominazioni greche; poi l’isola passo di mano prima di Romanim fino alla caduta dell’Impero Romano d’Occidente, quando Rodi divenne parte dell’Impero Bizantino.
Per pochi anni divenne territorio italiano durante il dopoguerra della Prima Guerra Mondiale, tornando in mano alla Grecia intorno al 1950.

Ognuno dei 44 paesini dell’Isola di Rodi ha una caratteristica particolare, dalle spiagge stupende, alla Baia di Kallitea, dove sono presenti dei bagni termali, passando poi per tutte le acropoli che offrono ancora segni delle civiltà antiche.
Bellissima la “Valle delle Farfalle”, Petaludes, dove fra luglio e settembre milioni di farfalle volano in cerca di umidità e fresco, offrendo uno spettacolo incredibile.

All’interno della parte vecchia di Rodi, tantissimi luoghi da visitare, alcuni di questi sotto restauro o purtroppo troppo rovinati dalle intemperie del tempo, non sono visibili.
Del periodo turco, consigliamo il “Bagno Turco” e la Moschea di Solimano”; della presenza ebraica restano pochi segnali, fra cui la Sinagoga, dedicata a tutti gli ebrei che morirono durante la Seconda Guerra Mondiale.
Le mura costruite attorno a Rodi intorno al 1600, restano una delle attrazioni, insieme al Museo Archeologico, i resti del “Tempio di Apollo”,  e l'”Ospedale dei Cavalieri”, risalente al 1400.
Nelle piazze principali, “Piazza della Libertà” e “Piazza San Giorgio III”, sono presenti alcuni palazzi datati, alcuni costruiti dagli italiani durante l’occupazione italica.

Le spiagge di Rodi, sparse su oltre 250 km di costa, sono adatte a tutti i gusti, per chi ama le spiagge rocciose, c’è la zona nord-ovest dell’Isola; per chi ama la sabbia, il sud di Rodi offre le più belle spiagge sabbiose della Grecia; inoltre alcune baie sono praticamente inabitate, quindi adatte per chi ama la privacy e fare il nudismo; alcune baie, particolarmente ventose quelle del nord, offrono vento sufficiente per fare del Surf.

Alla base della deliziosa cucina greca, e in particolare a quella dell’Isola di Rodi, ci sono tantissime spezie, pesce e la carne che viene “fornita” dal bestiame allevato sull’isola. Buonissimo l’olio d’oliva, ottima la produzione di formaggi e derivati dal latte, come lo yogurt.
Particolari anche le insalate, alcuni secondi a base di carne, ma specialmente tutti i piatti a base di pesce fresco, pescato nei dintorni dell’Isola.
Anche a Rodi è di ottima qualità la produzione di vini, in special mondo di bianchi, e di liquori, come l'”ouzo”, a base di anice.

Per chi ama la vita notturna, consiglia di spostarsi da Rodi a Faliraki, dove le discoteche, molte all’aperto e sulla spiaggia, rendono questo paesino, un luogo di festa continua ogni notte durante tutta l’estate.

Post correlati

Sottoscrivi RSS dei commenti

Non ci sono commenti per questo post

Perfavore, scrivi qualcosa per rilasciare il commento

* Campi obbligatori

Privacy Policy - Racconti di viaggi dal mondo