Rovigno


Rovigno, Rovinj in croato, è una città della Croazia, facente parte della regione marittima dell’Istria.
E’ considerata la capitale dell’Istria, è una delle città che raccoglie più turisti in Croazia, arrivano dalle nazioni europee vicine, come l’Italia, l’Austria, la Germania e la Francia.
Rovigno dista dall’Italia pochi chilometri, infatti Trieste è a soli 70 km, Venezia a poco più di 100 km.

Per raggiungere Rovigno possiamo utilizzare l’Aeroporto Internazionale di Pola è a soli 38 km, e grazie al servizio taxi e di pullman, è possibile raggiungere Rovigno in pochi minuti.
In alternativa, è possibile utilizzare i traghetti che partono da Venezia o Lignano.

Prima della Seconda Guerra Mondiale, Rovigno era territorio italiano, quindi la maggior parte degli abitanti era di origini italiane; dopo la Guerra, con l’annessione alla Jugoslavia, gli slavi costituivano la quasi totalità degli abitanti.
Ad oggi però, Rovigno mantiene il bilinguismo: lingue ufficiali infatti sono il Croato e l’Italiano, che è la minoranza più presente nell’Istria.

L’ottimo clima, fresco d’inverno senza le eccessive precipitazioni, e la calda estate, rinfrescata dai venti che arrivano dal mare, rende Rovigno un ottimo luogo  dove poter passare settimane di relax durante tutto l’anno.

La costa frastagliata offre molteplici possibilità balneari: le rocce regalano un panorama incredibile, con l’acqua limpida e pulita, testimoniata dalle “bandiere blu” che la Comunità Europea ha assegnato a Rovigno negli ultimi anni.
Le spiagge rocciose sono consigliate per chi ama le immersioni; le bellissime baie, con le spiagge sabbiose, sono consigliate per chi ama la sabbia o ha dei bambini.
Inoltre ci sono 13 piccole isole che possiamo visitare con i traghetti che le collegano e che offrono spiagge bellissime, immerse nel verde della vegetazione.

La bella città di Rovigno è anche molto piacevole da visitare, con le molte attrazioni locali, che meritano di essere viste.
La “Torre dell’orologio”, le vecchie “Mura della città”, che risalgono al settimo secolo, e il bellissimo “Duomo di Sant’Eufemia”, col campanile più alto dell’Istria, alto 60 metri, e con la Chiesa che risale al secolo diciottesimo.
Da visitare inoltre l’Acquario di Rovigno e il Museo Civico.
Molto particolare l'”Arco dei Balbi” che risale al periodo veneziano di Rovigno, ossia intorno al 1680.

Fra le manifestazioni particolare di Rovigno, consigliamo la Festa di Sant’Antonio che si svolge a Gennaio, con una sagra annessa con degustazioni di vini estratti dalle vigne di Rovigno.

Sicuramente consigliamo la buonissima gastronomia croata, che in questa regione, nell’Istria, basa la sua cucina sul pesce raccolto nel Mar Adriatico, ma anche sulle verdure e sulle carni che vengono spesso unite in minestre o zuppe.  
Tipico il primo piatto rovignese, con i “fuzi”, una pasta tipica dell’Istria, con un sugo a base di pesce.
I dolci sono  spesso a base di miele e uova.

Post correlati

Sottoscrivi RSS dei commenti

Non ci sono commenti per questo post

Perfavore, scrivi qualcosa per rilasciare il commento

* Campi obbligatori

Privacy Policy - Racconti di viaggi dal mondo